Questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti. Per continuare a navigare sul sito è necessario accettare l'utilizzo dei cookies.
Ti invitiamo a leggere la Cookies Policy.

In order to improve user's experience this site uses cookies. To keep on browsing the site you must accept cookies
by pressing "Accetto" button here on the right. More info on Cookies Policy page (italian).
 

Chiediti se sei normale

Pubblicato il 05/08/2016
musica



Firth of Fifth

Il cammino è chiaro
sebbene non ci siano occhi per vedere
il percorso stabilito tanto tempo fa.
E così per gli dei e per gli uomini
le pecore restano rinchiuse nel loro recinto,
sebbene molte volte abbiano intravisto una via d’uscita
.

Egli cavalca maestosamente
case un tempo abitate da uomini
cui non importa nulla oppure contemplano con gioia,
per vedere riflessi in questo luogo
gli alberi, il cielo, la fiera del giglio,
la scena di morte si trova poco più sotto.

La montagna taglia fuori la città dalla vista 
come un’escrescenza tumorale viene asportata con destrezza.
Lascia che si mostri.
Una cascata, il suo madrigale.
Un mare interno, la sua sinfonia.

Canti delle onde
incitano i marinai
ancora attratti dal richiamo delle sirene.

Ora che il fiume si dissolve nel mare,
Nettuno pretende un’altra anima.
E così per gli dei e per gli uomini
le pecore restano rinchiuse nel loro recinto,
finché il pastore conduce via il suo gregge.

Le sabbie del tempo sono state erose
dal fiume in continuo divenire.
 
NOTA: titolo intraducibile nato da un gioco di parole con Firth of Forth, che è un fiume scozzese. Forth di pronuncia come come fourth che significa “quarto”. Da qui, il Fifth del titolo che significa “quinto”. 

The path is clear
Though no eyes can see
The course laid down long before.
And so with gods and men
The sheep remain inside their pen,
Though many times they've seen the way to leave.

He rides majestic
Past homes of men
Who care not or gaze with joy,
To see reflected there
The trees, the sky, the lily fair,
The scene of death is lying just below.

The mountain cuts off the town from view,
Like a cancer growth is removed by skill.
Let it be revealed.
A waterfall, his madrigal.
An inland sea, his symphony.

Undinal songs
Urge the sailors on
Till lured by sirens' cry.

Now as the river dissolves in sea,
So Neptune has claimed another soul.
And so with gods and men
The sheep remain inside their pen,
Until the shepherd leads his flock away.

The sands of time were eroded by
The river of constant change.





 
Scrivi qui il tuo commento:

Commenti pervenuti

In data 05/08/2016
Monica Anoja ha scritto:
Riceviamo questa chicca e, ringraziando di cuore, la condividiamo: "Tal Winkenfeld aveva solo 21 anni all`epoca, ed era già a fianco di due "vecchi" giganti come Jeff Beck e Vinnie Colaiuta... Lei non sta al centro della gaussiana ;-)"
https://www.youtube.com/watch?v=blp7hPFaIfU
In data 05/08/2016
yogamaster ha scritto:
Ah, i Genesis!! Forse il loro album migliore...
Sono diventato adulto con le melodie del loro rock progressive e questo imprinting ha scolpito solchi indelebili nel mio essere.